Sotterranei Sala Borsa (Bononia)

Sotterranei Sala Borsa (Bononia)

Gli scavi del 1989-90, effettuati in occasione del restauro di Salaborsa, hanno rivelato l’esistenza di un edificio monumentale, con ogni probabilità la basilica civile della città romana. La stratificazione emersa dagli scavi ha permesso di datare al periodo villanoviano i primi insediamenti abitativi.
Sopra questi, sono stati individuti altri strati risalenti al III e agli inizi del II sec. a. C., che rivelano la presenza
di edifici di modesta fattura, traccia di un insediamento precoloniale. Più consistenti sono i resti del II sec. a. C., con tracce evidenti di un edificio suddiviso in più ambienti, con fondazioni in ciottoli di fiume. Alla stessa epoca risalgono i tre pozzi per il prelievo dell’acqua di falda, quasi allineati fra loro, realizzati con tecnica piuttosto arcaica, una struttura fognaria e i resti
più superficiali di una strada. Nell’area dello scavo sono ora visibili anche tracce di fondazioni del XIII secolo e strutture residue dell’Orto botanico di Ulisse Aldrovandi, risalenti al XVI sec.