Fortezza di Porta Galliera

Fortezza di Porta Galliera

Il motivo per cui a Bologna non c’è un castello è dovuto al fatto che la funzione di difesa della città era svolta dalla fortezza di Porta Galliera. Questi ruderi sono ciò che rimane dell’antica fortificazione cittadina, costruita e distrutta cinque volte. La prima fortezza venne innalzata dal Cardinal Legato Bertrando del Poggetto nel 1330-32 e distrutta con la sua cacciata nel 1334; nella cappella trecentesca vi erano affreschi di Giotto e un polittico marmoreo di Giovanni di Balduccio (1334 c.). L’ultima costruzione, con fossato e otto torrioni di guardia, venne eretta per volontà di Giulio II nel 1507 e distrutta nel 1511. La storia dei castelli di Bologna racconta dei rapporti tesi della città con papi e imperatori, e di una sfida con Roma che si è protratta per secoli.

Slide background
Slide background
Slide background

Adiacente alla fortezza c’è il Pincio, il cui restauro, affidato all’ing. Pierluigi Bottino, è terminato nel 2002

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background