Luoghi

Canale Cavaticcio

Canale Cavaticcio

Le notizie riguardo al canale detto “il Cavaticcio” sono frammentarie dato che la sua funzione a differenza del canale Reno e delle Moline, è stata quella di scolmatore delle acque del canale stesso e delle reflue e solo di supporto alla manifattura bolognese. La prima notizia risale al 1208 dove nella Raccolta delle Leggi e attrverso dei contratti stipulati nel 1121 si evince che uno ...[Read More]

Chiusa di Casalecchio (Monumento per la pace Unesco, 2011)

Chiusa di Casalecchio (Monumento per la pace Unesco, 2011)

L’origine della prima chiusa e della derivazione delle acque del Reno è databile tra il 1000 e il 1191. Allora era strutturata come una palizzata di grossi legni conficcati nell’alveo fluviale, collegati fra loro da traverse fissate con ferle e funi. Nel 1250 il Comune di Bologna progettò e costruì una chiusa in pietra che affiancò quella in legno, i cui ruderi sono ancora visibili a valle di quel ...[Read More]

Porto di Bologna

Porto di Bologna

Con questo breve scritto si vogliono raccontare le vicende principali del Porto cittadino, che, comunque è sempre stato legato in maniera indissolubile al Canale Navile, tantochè qualsiasi effetto venisse provocato all’uno, si rispecchiava inevitabilmente nell’altro. Nel 1550 fu solennemente inaugurato il nuovo Porto di Bologna, il quale consentiva alle barche da trasporto di arrivare dentro le mu ...[Read More]

Sotterraneo del Nettuno

Sotterraneo del Nettuno

Il condotto, che oggi viene usato essenzialmente per usi di manutenzione della fontana omonima, altro non è che il punto terminale del cunicolo che partiva dalla Cisterna di Valverde. Il complesso sistema di tubazioni che circolavano nel sottosuolo, alimentava, oltre al Nettuno, la Fontana Vecchia, le vasche del Giardino dei Semplici e la Fonte dei Cavalleggeri. In termini di percorribilità, il tr ...[Read More]

Porto del Maccagnano – la Bova

Porto del Maccagnano – la Bova

Antico Porto del Maccagnano e luogo di confluenza tra il Canale Cavaticcio, il Canale delle Moline, il Torrente Aposa e origine del Canale Navile. Fu l’ultimo porto fuori le mura prima che lo stesso venisse trasferito nel 1550 per volere di Papa Paolo III su progetto di Jacopo Barozzi detto Vignola dentro la città in fondo all’attuale Via Don Minzoni.

Fonte della Remonda

Fonte della Remonda

Nel 1433 ebbero inizi i lavori per condurre in città l’acqua della sorgente Remonda, situata sotto San Michele in Bosco e vicina all’attuale Via Codivilla. I lavori ebbero termine l’anno successivo con l’inaugurazione di una fontana costruita davanti all’ospedale della Morte; ma i dazieri riuscirono a farla demolire in conseguenza al diminuito consumo di vino e al mancato incasso. La cosa si ripet ...[Read More]

Centrale Idroelettrica della Canonica

Centrale Idroelettrica della Canonica

La centrale, posta nell’alveo del canale, altro non farà che trasformare in energia elettrica il flusso che comunque percorre i canali senza consumare acqua e fornendo alla comunità casalecchiese energia pulita senza aggravi di costi. Il canale e il Consorzio di conseguenza potranno tornare alla vocazione storica assicurando il funzionamento ormai ventennale alla centrale del Cavaticcio e al nuovo ...[Read More]